LA MOSTRA REALIZZATA NEL

EX CHIESA MARIA NASCENTE

 

Come ogni tradizione, la nostra ha un inizio che è ancora ben saldo nella memoria: era il 1987 e la prima mostra è sorta dall’opportunità di ospitare 4 grandi diorami con tema i Re Magi, nati dalla collaborazione di 2 presepisti,  Claudio Mattei e Antonio Berettini.

I 4 diorami, però, non bastavano per riempire la sala e, così, abbiamo dovuto “fare il presepe per la mostra”, frase questa che è diventata una costante nel nostro linguaggio. Così come “cercare i presepi per la mostra”….

Perché ogni anno i presepi esposti sono sempre nuovi e diversi per stili, materiali e realizzazione; su 400 metri quadrati le opere sono sempre da un minimo di 50 a un massimo di 70.

Di certo, i fattori comuni presenti ad ogni singola edizione sono due: la grande fatica che precede l’inaugurazione per l’allestimento e l’altrettanta grande soddisfazione del dopo la chiusura, quando si ripensa alla quantità di visitatori, al loro entusiasmo e alla speranza di aver contribuito all'annuncio del Vangelo.

E proprio ricordando le origini, è doveroso da parte nostra richiamare alcune persone che sono state importanti per la sezione e che, purtroppo, ci hanno lasciato per la Gerusalemme celeste: sono Guglielmo Bocchi, per noi il “nonno Emo”, il quale per anni è stato il braccio e la mente tecnica dell’allestimento, Giuseppe Passoni, instancabile e sempre presente nei giorni di apertura e Don Renato Sala, il parroco che per primo ci ha sostenuto e offerto i locali della parrocchia.

 

In questa parte del sito potrete trovare le varie edizioni organizzate dalla nostra sede.

Cliccando sull'anno corrispondente, potrete scorrere le immagini dei Presepi e ogni tre anni dei Diorami, apprezzandone lo stile, la lavorazione ed il messaggio.


Buona visione.